persone

I pazienti sono sempre al primo posto 

In uno dei principali ospedali di Singapore, ISS assicura che ogni superficie, corsia e reparto – incluse le sale operatorie – sono perfettamente pulite, per la sicurezza dei pazienti e del personale. Dietro questo grande sforzo si cela un team di 550 persone specializzate, guidate da Rozita Khamis, mossa da grande passione e motivazione.

People - Rozita from Singapore

La pulizia non è fantascienza. Sono le persone che stanno dietro a fare la differenza.

Rozita Khamis, Vicedirettore dei team housekeeping di ISS

Rimanere aggiornato

Iscriviti per ricevere gli ultimi insight di ISS. È possibile annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Registrati quihttps://forms.apsisforms.com/9548a849d4020dd032ed0e00301d240f

Storie di persone, di luoghi e del pianeta

HQ Back to Work

BLOG

Creare uno spazio lavorativo più sicuro con PURE SPACE

“È sicuro?” È questa la domanda che si pongono innumerevoli dipendenti in tutto il mondo quando rientrano nel proprio spazio lavorativo. PURE SPACE – nuovo prodotto di ISS – intende aiutare i collaboratori a connettersi con i propri ambienti di lavoro, assicurando igiene e sicurezza del luogo di lavoro.

Blog - workplace

BLOG

Come ottimizzare i risultati aziendali attraverso la progettazione dello spazio lavorativo e dei servizi

Cambiamento dei dati demografici del lavoro, crescente guerra dei talenti, bassi livelli di coinvolgimento dei collaboratori e continua necessità di ottimizzazione ed efficienza in termini di costi sono solo alcune delle sfide che i business manager continuano ad affrontare. Lo spazio lavorativo, se usato come strumento strategico, può assicurare tutto ciò.

“I pazienti sono al primo posto nell’assistenza sanitaria. Noi siamo qui per questo – per assicurare che l’ambiente sia pulito e sicuro per loro,” afferma Rozita Khamis, Vicedirettore dei team housekeeping di ISS presso uno dei maggiori clienti dell’assistenza sanitaria.

Può sembrare semplice, ma pulire un ospedale che cura più di 1 milione di pazienti all’anno richiede un team altamente coordinato, con forte motivazione e responsabilità.

“Ho scelto il cleaning nell’ambito dell’assistenza sanitaria perché voglio fare la differenza", afferma Rozita. “Voglio che il mio team capisca che siamo parte importante del percorso del paziente. Ho chiesto al team di pensare al paziente come a un membro della famiglia. Se fosse un componente della vostra famiglia a trovarsi in reparto, non vorreste forse che potesse godere di un ambiente pulito?”

Rapida reazione al COVID-19

Rozita è entrata in ISS nel 2016 dopo aver lavorato per molti anni nel settore sanitario. La sua esperienza fa una grande differenza.

“Spiego al mio team come fare le cose dalla prospettiva del cliente. Dobbiamo essere visibili e dobbiamo essere proattivi. Il nostro obiettivo è chiudere eventuali gap prima che inizi la giornata e il personale ospedaliero deve essere certo che tutto sia svolto correttamente, in modo da potersi concentrare sul proprio lavoro.”

Questa esperienza è stata fondamentale quando il COVID-19 ha iniziato a raggiungere Singapore. Il team di Rozita doveva reagire rapidamente. Reparti comuni sono stati convertiti in reparti di isolamento; spazi vuoti sono stati messi a disposizione dei pazienti; e sono state introdotte routine e flussi di lavoro completamente nuovi – tutto nel giro di pochi giorni.

Per garantire la preparazione e sicurezza dei nostri team, abbiamo fatto loro seguire un corso di aggiornamento sugli EPI (equipaggiamenti di protezione individuale), i requisiti di controllo dell’infezione e la conformità della procedura. Parimenti importante, hanno ricevuto anche il sostegno emotivo di cui avevano bisogno da Rozita e dal resto del management team.

“La chiave era fare in modo che i nostri collaboratori si sentissero sicuri, così da poter svolgere il proprio lavoro proattivamente”, afferma Rozita. “In quanto leader, eravamo sul campo con loro e abbiamo istituito nuove routine per controllare il loro stato di salute, come il controllo della temperatura. Molte persone si sentivano un po’ tagliate fuori a causa del distanziamento sociale, pertanto abbiamo creato un gruppo WhatsApp in cui tutti potevano chattare, porre domande e sentirsi parte del team.”

Coltivare il team

Fortemente convinta dell’importanza del tocco personale, Rozita conosce personalmente ogni membro del suo team e vuole che tutti abbiano l’opportunità di crescere nel proprio lavoro. Normalmente, quando le viene chiesto quale sia il più grande risultato raggiunto in ISS, Rozita pensa agli altri – in particolare al lavoro che ha fatto per nutrire talento e leadership all’interno dei suoi team.

“Pianificare la successione è molto importante per me. Abbiamo appena promosso la seconda linea di leadership. Questi sono i futuri leader di ISS presso l’ospedale e sono già stati approvati dal cliente. Sono molto orgogliosa di loro. Ci daranno consistenza quanto alla nostra qualità, ai nostri servizi e rapporti – aspetti molto importanti per il team, l’ospedale e i pazienti.”